Crea sito

Stampi e Repliche Siliconiche

In base alle esigenze del cliente e agli attuali limiti imposti dalle tecnologie, siamo in grado di realizzare delle preserie o dei piccoli lotti.

Stampi Prototipali:

Stampi Prototipali

Utilizzando la tecnologia addittiva PolyJet possiamo realizzare stampi prototipali in materiale ABS_Like; queste attrezzature possono essere montate su presse per stampaggio ad iniezione e quindi consentire l’utilizzo del polimero termoplastico tipico della produzione di serie. I vantaggi sono principalmente due:

– Tempi minori di attesa del prodotto: uno stampo prototipale può essere realizzato in un paio di giorni
– Minori costi di sviluppo del prodotto: lo stampo prototipale consente di produrre circa 100 pezzi con materiale termoplastico con cui è possibile eseguire una campionatura esaustiva del prodotto ideato

Vanno tuttavia fatte alcune considerazioni non trascurabili:

– Al momento non è possibile impiegare tutti i polimeri presenti sul mercato, ma solo quelli che sono più facilmente iniettabili, vuoi per le minori temperature di esercizio e per le minori pressioni di iniezione richieste
– Lo stampo va progettato in modo opportuno per sfruttare appieno questa nuova applicazione. La stessa fase di stampaggio fa eseguita avendo molta cura di conservare l’attrezzo
– I pezzi stampati sono soggetti a tolleranze di forma più ampie: questo è dovuto sia ai diversi cicli di raffreddamento, sia allo stesso attrezzo che normalmente ha delle tolleranze costruttive pari a +/- 0,1mm

Stampi Siliconici:

Stampi Siliconici

Partendo da un modello master, magari stampato in altissima qualità o da noi rifinito, è possibile eseguire delle pre serie o delle piccole produzioni impiegando la tecnologia nota come vacuum casting. In questo caso si realizzerà attorno al modello master l’attrezzatura – ossia lo stampo in silicone – che sarà poi utilizzato per colarvi all’interno il materiale (sovente si utilizzano resine bicomponente) con cui ottenere i pezzi cloni del primo. Solitamente il costo di questa tecnologia è minore rispetto a quella che utilizza lo stampo prototipale, tuttavia i tempi sono sensibilmente maggiori e non è possibile impiegare polimeri termoplastici. Anche in questo caso le tolleranze del processo sono influenzate dalla qualità del master e dalla complessità geometrica

Microfusioni a cera persa:

Partendo da un modello master fatto in cera per fusione, possiamo realizzare piccole serie anche in materiali quali alluminio ed ottone. Il processo, tipicamente impiegato in ambito orafo, è applicabile a tutti i settori merceologici. Questo processo permette di ottenere dei pezzi la cui finitura superficiale è sicuramente grezza, tuttavia, tramite opportuni processi è possibile migliorare l’aspetto.

Da Stampante 3D :

Da Stampante 3D

In alcuni casi, soprattutto quando si presentano alcune complessità geometriche dei pezzi o vi sono dei vantaggi volumetrici, siamo in grado di offrire delle serie realizzate direttamente con stampante tridimensionale. I materiali da noi utilizzati, siano essi resine acriliche o epossidiche o materiali termoplastici, sono solo di alta qualità, quindi idonei ai vari utilizzi che ci chiede il mercato. In funzione dell’utilizzo finale del prodotto richiesto, va valutata l’idoneità o meno dei materiali e delle relative tecnologie impiegabili.